Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Dalle assenze impreviste ai lunghi fine settimana, fino alle vacanze, ci sono molte opportunità per lasciare il tuo gatto da solo per qualche giorno a casa.

Per evitare di preoccuparsi o sentirsi in colpa, è possibile mettere in atto semplici mezzi per il benessere del proprio compagno.

Scopri quali in questo articolo.

Quanto tempo può stare da solo il gatto?

Il gatto come animale territoriale, autonomo e indipendente ama e si compiace del suo ambiente. Perciò lasciarlo a casa mentre sei via è una delle migliori soluzioni, soprattutto se è ansioso o poco socievole con i suoi simili.

Lasciare il gatto da solo durante le vacanze:

Tuttavia, un gatto non dovrebbe essere lasciato completamente solo per più di una settimana. Infatti, se il gatto si annoia e si sente abbandonato, può deprimersi e distruggere cose (se vive in un appartamento) o cercare una nuova casa (se ha accesso all'esterno). Inoltre, il gatto ha bisogno di rinnovare regolarmente cibo, acqua e lettiera.

Cosa dovresti pianificare per il tuo gatto mentre sei via?

Cibo:

A differenza dei cani, i gatti mordicchiano tutto il giorno e quindi regolano perfettamente la loro alimentazione. Basterà quindi lasciargli un dispenser o un contenitore con le crocchette fino alla tua assenza.

? Per soddisfare il suo delicato appetito, perché non dargli diverse ciotole con diversi gusti di crocchette?

Punti d'acqua:

Per sua natura e per le sue origini (zona desertica e medio oriente), il gatto beve poco e ancor meno se l'acqua è sporca. Disponi dei punti d'acqua in diversi punti del suo ambiente per incoraggiarlo a bere.

? Questo è particolarmente importante perché al gatto non può essere lasciato cibo umido (cibo) per compensare la mancanza di idratazione.

La cucciolata:

Il gatto è un animale molto pulito. Non defecherà in una lettiera sporca. Se parti per una settimana, considera di lasciare almeno due lettiere per il tuo gatto. Assicurati di distanziarli per proteggere l'olfatto del tuo compagno.

?Si consiglia una lettiera in silice (con cristalli), poiché intrappola i liquidi e limita gli odori.

Portalo un po' di distrazione:

  • Con un tiragraffi.
  • Un tiragraffi.
  • Giochi.
  • Letti in posti diversi, a diverse altezze.

Proteggi il tuo spazio:

  • Assicurati di chiudere la porta del bagno.
  • Non lasciare fili pericolosi alla portata del tuo gatto.
  • Controlla la chiusura delle finestre.

La pet sitter, un prezioso alleato per il benessere del tuo gatto!

Lasciare il gatto da solo per qualche giorno a casa è possibile, ma la cosa più ragionevole è che una terza persona venga a casa tua ogni giorno.

  • Un amico.
  • Un vicino.
  • Un membro della famiglia

Se non hai nessuno disponibile, assumere un pet sitter è la soluzione ideale. Come professionista, sarà in grado di fornire tutte le cure necessarie per il tuo animale domestico (cibo, cura, compagnia, ecc.).

  • Mettiti in contatto con lui (dati di contatto su Internet, consultando le pagine gialle, presso il tuo veterinario, con il passaparola).
  • Se il sentimento passa, incontralo e presentalo al tuo gatto.
  • Firma un contratto. Puoi chiedergli referenze e il suo numero di siret.

? Un bravo pet sitter è felice di annaffiare le piante o ritirare la posta. E il suo passaggio è apprezzabile per scoraggiare potenziali ladri. Inoltre, una volta stabilita la fiducia, puoi chiamare i suoi servizi ogni volta che sei assente.

Consigli intelligenti

Se vivi in casa, installare una gattaiola è importante per l'autonomia e il benessere del tuo gatto se lo lasci solo per qualche giorno.

Scopri di più: perché scegliere una porta per gatti elettronica per i tuoi animali domestici?

L.D.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari