Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

L'ulivo in vaso è un'ottima idea per decorare una terrazza o un balcone.

In sintesi, cosa devi sapere:

Nome: Olea europea
Famiglia: Oleaceae
Tipologia: Albero
Altezza: da 1 a 3 m
Esposizione: Soleggiato
Suolo: Terriccio Fogliame: Sempreverde

Raccolta delle olive: da settembre a dicembre

La manutenzione, la potatura e l'irrigazione dell'olivo in vaso condizionano il corretto sviluppo di olivi e olivi.

Rinvasare l'olivo in vaso

La coltivazione in vaso dell'olivo è abbastanza adatta, il che lo rende anche uno degli arbusti preferiti per il terrazzo o il balcone.

Dopo aver acquistato il tuo ulivo, devi rinvasarlo nel vaso in cui vuoi che trascorra i prossimi anni.

Scegli un vaso che deve avere un buco sul fondo perché l'ulivo non sopporta che le radici vengano bagnate dall'acqua.

  • Scegli un contenitore abbastanza grande da permettere alle radici di svilupparsi facilmente. L'olivo non ha necessariamente bisogno di un vaso troppo grande e sarà più difficile da spostare.
  • Usa il terreno dell'olivo o del terreno per piantare.
  • Installalo in un luogo molto soleggiato e piuttosto riparato dal vento.

Manutenzione dell'olivo in vaso

Si consiglia una potatura annuale a fine inverno o all'inizio della primavera.

L'olivo in vaso preferisce la potatura morbida a quella severa.

  • Rimuovi i rami che sono cresciuti ai piedi dell'albero o lungo il tronco.
  • Taglia i rami che puntano a terra. Occorre privilegiare la crescita dei rami orizzontali e che si innalzano verso il cielo
  • Aerare il cuore dell'albero potando i rami che crescono verso l'interno e mantenendo i rami principali che formano la struttura.

Annaffiare l'ulivo in vaso

La coltivazione in vaso e quella dell'olivo in particolare impone alcune regole per quanto riguarda l'annaffiatura.

  • Nei vasi, il terreno si asciuga più velocemente, quindi devi annaffiare regolarmente.
  • L'olivo non tollera l'acqua in eccesso, quindi è necessaria un'irrigazione moderata.
  • Ogni 15 giorni, durante il periodo di crescita, aggiungi del concime per olivi all'annaffiatura. Possiamo considerare che questo periodo va da aprile a giugno.

Olivo in vaso in inverno contro il gelo

Ha bisogno di freschezza in inverno e normalmente resiste alle gelate purché non troppo forti e durature.

Se la temperatura scende a lungo sotto i -5°, proteggila con un velo invernale e copri il vaso con una coperta per proteggere le radici dal freddo.

In caso di gelate molto intense è fondamentale portare il tuo olivo in una stanza luminosa ma dove la temperatura non scenda sotto gli 0°.

Lo sapevi?

In inverno l'olivo in vaso teme molto più l'umidità che il freddo.

Ulivo malato in vaso

Come ogni olivo, anche coltivato in vaso, questo albero non è esente da malattie o attacco di parassiti come la cocciniglia.

Le olive possono anche essere vittime di una mosca ben nota agli olivicoltori, la mosca delle olive.

  • Cocciniglia nera: controllo e trattamento organico
  • Canker: lotta e trattamento organico
  • Mosca dell'olivo: controllo e trattamento biologico
  • Xylella fastidiosa: sintomi e lotta contro i batteri dell'olivo

Conoscere gli ulivi

L'olivo incanta solo a pronunciare il suo nome!

Questo albero, la cui vita può superare i mille anni, è caratteristico delle regioni mediterranee, ma ora si trova anche sulle coste atlantiche dal clima più temperato.
È i frutti, che sono commestibili, sono le olive, che di solito si trovano nere o verdi.
Possono essere consumate al naturale o guarnite con aglio, basilico o spezie di ogni genere.Consentono anche la produzione di olio d'oliva, noto per i suoi benefici per la salute!

Consigli intelligenti

Nei climi più freschi e in caso di forti gelate, copri il tuo olivo con un velo svernante per proteggerlo dal freddo e avvolgi il vaso con una coperta per proteggere le radici.

Leggi anche:

  • La coltivazione dell'olivo

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Messaggi Popolari

Dormi in una cappella del XIX secolo a Nantes

È nella bellissima città di Nantes che una cappella del XIX secolo, parte del patrimonio della città, è stata completamente riabilitata e trasformata in un hotel a 4 stelle. L'hotel Sozo con la sua decorazione di design molto si trova vicino al Jardin des Plantes, nel quartiere della stazione di Nantes, l'Hotel Sozo merita una deviazione per coloro che desiderano vivere un'esperienza unica tra…

L'Yndo: un accogliente hotel di lusso a Bordeaux

Un indirizzo ultra riservato nel cuore di Bordeaux, l'Yndo combina la magia di una classica casa del XIX secolo a misura d'uomo con un universo decisamente contemporaneo. Un hotel a 5 stelle con l'aria di una galleria di design con una decorazione unica e stravagante firmata dalla sua proprietaria Agnès Guiot du Doignon.…